bordo della Senna, monet, impressionismo, arte, opera, musée des beaux arts, pittura,Fuga impressionista sulla Senna
©Fuga impressionista sulla Senna|Musee des beaux arts

Impressionista della Normandia 2024

La Normandia, luogo di nascita dell’Impressionismo, ha già ospitato quattro edizioni del festival “Normandie Impressionniste”. Rouen e la Valle della Senna, con il loro passato condiviso con maestri impressionisti come Claude Monet, Camille Pissarro e Alfred Sisley, ma anche con un movimento molto influente nel mondo dell’arte: la Scuola di Rouen. Il tema della 4a edizione della Normandie Impressionniste, svoltasi nel 2020, è stato “Il colore di giorno in giorno”. Aspettate quindi la 5a edizione nel 2024, dal 22 marzo al 22 settembre, quando si celebrerà il 150° anniversario della nascita del movimento impressionista!

Normandia, terra dell'impressionismo

tra estetica e movimento

Quale luogo migliore della Normandia per ospitare un evento sull’Impressionismo?

LaNormandia è stata la culla del movimento impressionista nella seconda metà del XIX secolo. I suoi paesaggi, il verde lussureggiante, il mare, le alzaie, i villaggi pittoreschi e le anse della Senna hanno sedotto molti artisti, tra cui Claude Monet – chi non ha mai sentito parlare delle sue famose cattedrali? -Pierre-Auguste Renoir e Alfred Sisley.

Desiderosi di lavorare all’aria aperta e approfittando dell’espansione della rete ferroviaria tra Parigi e la Normandia, un manipolo di pittori fuggì dalla capitale e dalle sue luci artificiali. In Normandia scoprirono una luce enigmatica e mutevole: quella della valle della Senna normanna. Rouen divenne rapidamente una luminosa fonte di ispirazione per i maestri di questa nuova forma di espressione.

Mostre temporanee, spettacoli, guinguettes, recital, concerti e conferenze animano le città e i siti della regione. Il tema generale dei festeggiamenti è diverso per ogni edizione. Ci vediamo nel 2024 per la quinta edizione della manifestazione, dal 22 marzo al 22 settembre in tutta la Normandia!

La prima edizione di questa manifestazione è stata segnata da un grande evento, la mostra “Una città per l’impressionismo: Monet, Gauguin e Pissarro a Rouen” al Musée des Beaux-Arts di Rouen. Questa mostra ha riunito un gruppo unico di opere provenienti da collezioni pubbliche e private, alcune delle quali non erano mai state esposte in Francia. Tra gli altri eventi di spicco, l’evento “Monet visto dal cielo”, che ha riunito 1.250 volontari per ricreare un dipinto gigante di Monet, e la “Camille ” di Arne Quinze sul ponte Boieldieu.

Insieme all’Armada, Normandie Impressionniste è un evento imperdibile per gli abitanti di Rouen, per i cittadini della Normandia e per i turisti che visitano la città.

In occasione del 150° anniversario dell’Impressionismo, l’edizione 2024 del festival rifletterà lo spirito d’invenzione insito in questo movimento artistico rivoluzionario, che ha attraversato generazioni e confini sin dalla sua nascita.

Attraverso un impegno artistico che trascende tutte le discipline, il festival offre momenti unici, accessibili e allo stesso tempo ambiziosi. Ciò che lo rende unico è il modo in cui investe negli spazi pubblici, siano essi siti famosi o meno noti del patrimonio normanno, siti storici e industriali, ambienti naturali o campi sportivi. Questa presenza diversificata contribuisce a forgiare un’identità distintiva del festival.

Il festival si propone di ripercorrere l’emergere di un movimento artistico e di esplorarne l’eredità contemporanea attraverso 150 eventi nei 5 dipartimenti della Normandia, la maggior parte dei quali gratuiti. In questo modo, cerca di mettere in luce le innovazioni artistiche attuali e di offrire un’esperienza culturale arricchente.

Chiudere